Cantalice

Cantalice si affaccia sulla piana di Rieti dominandola dall’alto con una vista sui tre laghi che ricadono nel suo territorio.

Questi laghi, insieme al lago di Piediluco rappresentano ciò che oggi rimane dell’antico lago Velino, che nel periodo pliocenico ricopriva tutta la valle da Rieti a Piediluco alimentato da numerose sorgenti sotterranee e dai ghiacci del massiccio del Terminillo. Nel periodo romano, attorno all’anno 272 a.C. fu scavato un canale di drenaggio (noto come “cavo curiano”) che permise lo svuotamento del lago Velino con la bonifica dell’intero territorio alluvionale originando in tale tratto il corso del fiume Velino che prima alimentava il lago e le cascate delle Marmore.

Nel territorio di Cantalice si trova la Riserva parziale naturale dei Laghi Lungo e Ripasottile dove un percorso naturalistico intorno ai laghi connette alcune cascine su palafitte per l’avvistamento e la fotografia della fauna lacustre presente sulle rive dei laghi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Scroll to top