Storia & Tradizioni

Contigliano – L’assalto al castello

Il Cammino di Francesco è un percorso di interesse religioso e naturalistico che si sviluppa all’interno della Valle Santa Reatina, nella Provincia di Rieti, toccando vari luoghi segnati dal passaggio di San Francesco d’Assisi tra cui i quattro santuari da lui fondati. Si integra in un più ampio cammino che da Roma passa per la Valle Santa e conduce ad Assisi, ed ancora più a Nord fino alla Verna.

Greccio il Paese del Primo Presepe

Greccio fu fondato, secondo la tradizione, da una colonia o famiglia greca, fuggita o esiliata dalla patria in seguito a guerre e distruzioni che innamoratasi della amenità del luogo e della comodità di difesa naturale che offriva, ci si stabilì. Da qui il nome Grecia, Grece, Grecce ed infine Greccio.

Il Presepe di Greccio è la tredicesima delle ventotto scene del ciclo di affreschi delle Storie di san Francesco della Basilica superiore di Assisi, attribuiti a Giotto. Fu dipinta verosimilmente tra il 1295 e il 1299 e misura 230×270 cm.

Il Gastaldato ad Antrodoco

Nella magica atmosfera del Chiostro Santa Chiara, allietato da suonatori giocolieri e danzatrici, si svolge l’elegante banchetto medioevale delle Dame, al termine del quale viene eletta la Dama del Palio e vengono assegnati gli arcieri ai Rioni.

Tutto ha inizio con “La Notte della Dama e degli Arcieri”, la Messa degli arcieri e la presentazione del Palio alla popolazione per culminare con la proclamazione della Dama del Palio e la presentazione degli arcieri che il giorno seguente si contendono il Palio stesso.
Il clou della manifestazione è il “Corteo Storico e Palio Madonna del Popolo”: nel corteo storico i rioni vestono i panni di molti personaggi protagonisti degli episodi più emblematici: dalla pace di Anagni tra l’imperatore Federico II e Papa Gregorio IX all’arrivo di Federico II al Castello di Antrodoco da lui considerato tra i più importanti e strategici; dalle tensioni con Papa Clemente IV che invitato il Castello a sostenere Re Carlo D’Angiò contro Manfredi, si vide rispondere con un’irremovibile fedeltà a quest’ultimo. Dal matrimonio tra Guglielmo Da Palarago e Alterigia, figlia di Gualtiero, che valse in feudo, per Guglielmo, le terre di Rocca San Silvestro e Scoppito alla rivolta contro le tasse, da parte degli uomini di Forcapretula, Rocca di Fondi, Piscignola e Torre Cifredi e quella dei vassalli dei fratelli Berardo e Rainaldo De Duce, per la giurisdizione sui feudi della valle. E ancora l’intervento della Regina Giovanna I contro Giuntarello da Poppleto impossessatosi del Castello, vedrà in corteo eserciti e armi, ma anche le trattative di pace avviate dalla Regina stessa per porre fine agli scontri per il controllo sulla rocca di Antrodoco e spiazzare la storia dando un ruolo chiave nel futuro di Antrodoco, ai mercanti.

Il corteo storico confluisce nel Chiostro di Santa Chiara che fa da cornice alla contesa e proclamazione del Rione vincitore del Palio.

La Festa del Sole

La Festa del Sole è una manifestazione di Rieti che si tiene ogni anno a fine luglio, in cui i rioni della città si sfidano in gare acquatiche nel fiume Velino (di cui la più importante è il Palio della Tinozza). Nonostante sia una tradizione relativamente recente (si svolge dal 1969), è particolarmente amata e attira ogni anno 5000 spettatori. A questa usanza si devono due dei gemellaggi allacciati dalla città di Rieti.

Il Macchinista

Piccola video-intervista del macchinista del teatro Flavio Vespasiano di Rieti

La Processione dei Ceri

Il 24 Giugno si è svolta la tradizionale Processione dei Ceri, spesso indicata semplicemente come Processione di Sant’Antonio, si svolge a Rieti ogni anno nel mese di giugno, nel contesto delle celebrazioni in onore di Sant’Antonio da Padova (Giugno Antoniano), di cui rappresenta il culmine.

Scroll to top